Impianto di sterilizzazione rifiuti sanitari

ZANETTI ARTURO è autorizzata al trattamento di sterilizzazione dei rifiuti sanitari a rischio infettivo dei codici 18.01.03* e 18.02.02*, proveniente da ospedali, ATS, ASL, case di cura, studi medici, ambulatori veterinari ecc.

Nel 2017 è stato messo in esercizio l’impianto di sterilizzazione per rifiuti sanitari.
L’impianto ha due linee di alimentazione, una per i rifiuti con imballo monouso ed una per i rifiuti con imballo riutilizzabile, previo lavaggio e sanificazione in apposito tunnel attrezzato.

A seguito della prima fase di triturazione, la sterilizzazione avviene per mezzo di vapore in pressione.

Al termine del ciclo di sterilizzazione, avviene la fase di vuoto ai fini dello strippaggio di parte dell’umidità del rifiuto sterilizzato.

I rifiuti che possono essere sottoposti al trattamento di sterilizzazione, anche a seguito delle integrazioni autorizzative dovute all’emergenza sanitaria, hanno i seguenti codici: EER 18.01.01, EER 18.01.02, EER 20.03.01, EER 18.01.03*, EER 18.01.04, EER 18.02.01, EER 18.02.02*, EER 18.02.03, EER 15.02.02*, EER 15.02.03.

Il rifiuto ottenuto è classificato con codice EER 19.12.10, che può essere utilizzato per la produzione di CSS (Combustibile Solido Secondario).

Oggi il rifiuto in uscita dal trattamento di sterilizzazione, è conferito ad impianti di termovalorizzazione, ottenendo così un perfetto circolo di utilizzo per la produzione di energia.